domenica 24 maggio 2020

Roma a piedi si può, anzi si deve

Oggi abbiamo deciso, dopo la prima messa in Parrocchia a San Lino, di andare tutti "a piedi in centro."
Partiti da San Lino alla Pineta Sacchetti, siamo entrati nel Parco del Pineto fino al Liceo Seneca, siamo scesi a sinistra nel Parco costeggiando le case fino a Valle Aurelia, siamo passati davanti ai Musei Vaticani, abbiamo salutato il Papa che si era collegato per l'Angelus e che poi è uscito alla finestra a salutarci, abbiamo proseguito per Piazza Navona, sostato ai tavolini abbandonati di bar chiusi, per un gelato, abbiamo proseguito per il Senato, Piazza Monte Citorio, poi Palazzo Chigi, poi Fontana Di Trevi (quasi triste e sola), poi Piazza di Spagna e Piazza del Popolo per riprendere la metro fino a Baldo degli Ubaldi e tornare a casa.
Il tutto per un itinerario di 12,42 km, camminata di 3 ore su un totale di 5 ore, 19789 passi sotto un sole splendido che ci ha anche abbronzato.
Roma a piedi si può, e si deve. Per essere ecologici, per tenerci in forma, per apprezzare la città eterna, per combattere la pigrizia, per riprendersi dalla quarantena e perchè... sono proprio due passi
Ecco tutte le foto e i video di questa splendida giornata con i figli... che si sono meritati, come noi, il doppio gelato.














































Nessun commento:

Posta un commento