domenica 13 ottobre 2019

Dieci anni sono tanti o sono pochi? In ricordo di Babbo Enzo

Dieci anni sono tanti o sono pochi?
Ce lo domandiamo anche oggi nel giorno della memoria della tua morte, Babbo ma ce lo siamo chiesti nel vedere i nostri figli e nipoti superare quella soglia, prendere il largo, volare via.
Poi sono arrivati altri figli che di te hanno solo i nostri ricordi ma non possono sentire la tua voce, spersa nel tempo come mai avremmo pensato e quel dolore che si affievolisce soltanto, inutile negarlo.
Quest'anno Babbo siamo saliti al Gran Sasso, partendo da Prati Di Tivo (tuo figlio Niko dice di specificarlo sempre questo, e tu sai perché).
Sì, sono salito anche io come l'anno scorso al Vettore, so che hai visto tutto, da lassù, ci hai scorso tra le nuvole, ci hai guidato il passo e sei rimasto compiaciuto di tutti, anche di me.
Mi sono domandato spesso "Perchè l'ho fatto io" che non avevo mai fatto una camminata con te e che prima di ogni escursione non dormo per tre notti.
Un po' di auto sfida per superarsi sempre ma anche per provare a sentire quello che provavi tu su quei monti, quello che prova ogni montanaro, ogni uomo che contempla e che per preghiera ha "il passo dopo passo".
Certo, gli ultimi metri quasi mi ritiravo ma poi ho alzato lo sguardo e ho ritrovato in tuo figlio, che era già salito e disceso, quell'ultima spinta al mio arrancare e ti ho rivisto nel suo accompagnarmi per gli ultimi passi.
In ogni momento di questi dieci anni io e Sara, e sono sicuro tutti gli altri, avremmo voluto averti qui: dalla nascita di Matteo, all'arrivo di Paolo, e poi Mattia e poi Vittoria e Winnie...e poi e poi tutti i cambiamenti dei tuoi figli Manuela, Ugo e Lucia e le loro vite che sono in continuo movimento.
Sarebbe un elenco troppo lungo perché davvero dieci anni sono tanti perché racchiudono migliaia di giorni e sono pochi perché siamo sempre a quel giorno lì nel quale hai guardato oltre quella finestra e sei andato avanti come mi raccontano che facevi quando guidavi il gruppo ma questa volta sei andato molto avanti, più veloce del tempo ma solo per un attimo mi piacerebbe rivederti scendere a darmi una spinta, a tirare il gruppo famiglia.


Nessun commento:

Posta un commento