giovedì 17 febbraio 2011

Voto Berlusconi ma guardo Benigni

Non ho mai guardato Sanremo. No dai, voglio essere sincero. L'anno scorso l'ho seguito tutti i giorni e mi sono indebitato per sostenere, con gli sms, Nina Zilli. Prima de l'anno scorso ricordo solo l'edizione coi Jalice, non l'anno, ma ricordo che vinsero. Ma stasera lo guardo: Benigni vale sempre la pena! Dai, amici di destra, chevvefrega se parlerà contro Berlusconi, sarà mica una novità questa! Benigni secondo me è sopra le parti. Sono andato al suo spettacolo TUTTO DANTE. E' vero, un'ora parla contro Berlusconi, l'altra ora però ti eleva ad eccelsa poesia. Non so se sia un grande artista (a me i suoi film piacciono, La Tigre e la Neve è stupendo, La Vita è bella originalissimo, vogliamo parlare di Johnny Stecchino e de il Mostro ed ancor prima di Non ci resta che piangere) ma so che per stasera ha inventato qualcosa di artistico attorno all'Inno di Mameli (che ho come suoneria del cellulare... non la sigla di Ballarò, non sono un pm di Milano) e quindi non me lo perderò per nulla al mondo perchè Bengni è un grande, un folletto, immerso nella sua giacca sempre grande e che svolazza come le sue lievi parole. Parlerà male di Berlusconi? Chemmefrega. Di solito fa anche battute originali. Mi farò una risata e continuerò a sostenere, politicamente, il Premier. Secondo me anche Silvio se lo guarda e si fa le sue risate. Non sono queste persone che fanno cambiare l'idea di voto della gente, non sono i comici a decidere chi governerà l'Italia anzi, come dice sempre Benigni, è grazie a Silvio che tantissimi comici hanno loro (e tra comici metto anche i conduttori rai e non solo).
Io me lo guardo. Certo, come ha suggerito oggi qualcuno, Benigni dovrebbe uscire sul palco e come prima battuta dire: "per questa serata prendo 250 mila euro"... e noi tutti a vedere di nascosto...l'effetto che fa!

5 commenti:

Laura ha detto...

Giorgio magari lo farà...alla fine chissà. Benigni è un artista. L'ho sempre amato in ogni sua sfaccettatura. Come comico, come attore...ma sì ricordiamo che comunque la vita è bella.

Laura ha detto...

E poi non centra destra, sinistra, su giù centro....come canta qualcuno.

Giorgio Gibertini Jolly ha detto...

grazieeeeeee

Grazia ha detto...

Bravo Giorgio, finalmente leggo un giudizio di un ragazzo che la pensa diversamente da me e non insulta chi non la pensa come loro. Bisogna rispettare chi ha altre idee ma soprattutto fare autocritica sia a destra che a sinistra. Bravo Giorgio. Mi sei piaciuto.

Giorgio Gibertini Jolly ha detto...

Grazie Grazia. L'ironia non è di destra o di sinistra

Posta un commento